Signor Diavolo - Duea Film

Vai ai contenuti

Menu principale:

Signor Diavolo


Pupi Avati torna al cinema horror con Il Signor Diavolo


Il regista con “Signor diavolo” racconterà una storia ambientata nel Polesine negli anni ’50, con protagonisti due ragazzini. Uno di loro muore, per malaria dicono i medici, ma l’amico ritiene che sia rimasto vittima di una maledizione, per aver profanato un ostia durante la prima comunione. Per vederci chiaro cercherà di entrare in contatto con una figura misteriosa che si dice abbia rapporti col Maligno in persona.

PAROLE DI AVATI IN PERSONA:

“Voglio tornare alle paure e alle cose che mi spaventavano quando ero ragazzino. Cosa ti spaventa di più? Credere all’esistenza del male assoluto: il demonio. Ricostruire un mondo degli anni ’50 in campagna per me è un’operazione interessante da fare. Sono eccitatissimo. Voglio tornare a misurarmi con quel mondo fantastico che era la favola contadina. Voglio ritornare a quelle storie ‘di paura’ che si raccontano davanti al camino. È un tentativo di rigenerare un cinema italiano in cui ci sono sempre i soliti cast, dove non distingui un film dall’altro. Il cinema italiano non sta incassando più nulla, il box office è un bollettino di guerra.”



 
Torna ai contenuti | Torna al menu